Summer 2017 | Mostre

Fotografia
Mostre
Per tutta l'estate

Tra una gita fuori porta e una nuotata al mare o in piscina, non dimentichiamo di dedicarci anche alla cultura!
Ecco una selezione delle mostre che ci accompagneranno in questa lunga estate.

Tinto Brass negli scatti di Gianfranco Salis

Dal 1 giugno al 29 luglio 2017, presso la Ono Arte Contemporanea (via Santa Margherita, 10 - BO).
Attraverso gli scatti realizzati da Salis, il fotografo di scena sui set di Tinto Brass, si ripercorre il sodalizio artistico basato sul rapporto di fiducia e di perfetta interazione tra i due artisti. Legame che ha progressivamente determinato “il consolidamento di una sintonia di intenti e intuizioni tale da favorire la nascita di immagini dall’inconfondibile e icastica cifra stilistica brassalissiana o salisbrassiana”, come dice il regista. Salis captava, si inventava e mutuava dal Maestro un linguaggio visuale, un concetto spaziale, un tempo fluido che è arrivato fino a noi. 
Orari
Dal martedì al sabato | 10 -13 e 15.30 - 20
Biglietti
Ingresso gratuito

Temporanee

Performance site specific a cura di Albert Stanley in spazi del lavoro fatti rivivere da artisti e performer.
Orari
17 giugno, ore 20 | Ippodromo Arcoveggio | Fabrizio Favale Le Supplici
24 giugno, ore 18 | Parco DLF | CiRCA69
1  luglio, ore  21 | Officine Minganti | Masque
8 luglio, ore 19 | Museo del Patrimonio Industriale | Rita Correddu
Biglietti
Ingresso con contributo libero e tessera associativa di 2 €

Bologna fotografata. Tre secoli di sguardi

Dal 9 giugno al 30 settembre 2017, nel sottopasso di Piazza Re Enzo.
Il racconto vivo di una città, della sua gente. È quello che può fare lo sguardo di un fotografo, testimone instancabile di tutto ciò che accade, della vita di tutti i giorni. Così, attraverso lo sguardo di molti fotografi, vogliamo ripercorrere la Bologna novecentesca, quella che si affaccia alla modernità, pur lasciando ancora all’obiettivo qualche scampolo di maestosa antichità (le mura) o un inimmaginabile profilo fluviale. La capacità unica della fotografia di cogliere e fissare le rivoluzioni urbanistiche a cavallo tra Otto e Novecento è la scintilla che innescherà un lungo viaggio nel corso del quale incontreremo personaggi e storie della città (dalla Prima guerra mondiale agli anni del fascismo, dalla Liberazione alla ricostruzione del secondo dopoguerra, con Dozza, Lercaro, Zangheri), intrecciando questo cammino a quello della fotografia stessa, arte e mestiere che a Bologna ha visto all’opera artisti come Enrico Pasquali, Aldo Ferrari, Nino Comaschi.
Orari 
Lunedì, mercoledì, giovedì, venerdì | 14-20
Sabato, domenica e festivi | 10-20
Martedì chiuso (e dal 14 al 22 agosto compresi)
Il servizio di biglietteria termina un’ora prima della chiusura della mostra
Biglietti
Bookshop della Cineteca (sotto il Voltone di Palazzo Re Enzo) | lun-mer-gio-ven: 10-19.30; sabato, domenica e festivi: 10-20
Intero: 6 €
Ridotto: 4 €

Anime. Di luogo in luogo. Christian Boltanski

Dal 26 giugno al 12 novembre 2017, al MAMbo (Via Minzoni, 14 - BO)
L'autore francese, uno dei massimi artisti internazionali viventi, è protagonista di un articolato programma di eventi riuniti sotto il titolo Anime. Di luogo in luogo, promosso da Comune di Bologna e Emilia-Romagna Teatro Fondazione, in collaborazione con Associazione Parenti delle Vittime della Strage di Ustica e Regione Emilia-Romagna.
Il progetto, a cura di Danilo Eccher, si svolge attraverso un percorso scandito in vari interventi e diversi luoghi della città, che consente di presentare l’opera di Boltanski in tutte le sue dimensioni espressive: l'omonima mostra antologica al MAMbo, l'installazione performativa Ultima al teatro Arena del Sole, l'installazione Réserve presso l'ex bunker polveriera nel Giardino Lunetta Gamberini, il progetto speciale Take Me (I'm Yours) all'interno dell'ex parcheggio Giuriolo. Il progetto è inoltre anticipato a partire da metà giugno dall'intervento di arte pubblica Billboards realizzato nelle zone periferiche della città.
Orari
Martedì, mercoledì, domenica e festivi | 10 - 18
giovedì, venerdì e sabato |10 - 19
Biglietti
Intero: 6 €
Ridotto: 4 € 

Attorno al Museo

Dal 27 giugno al 10 agosto al Parco della Zucca (BO), il programma culturale del XXXVII anniversario della strage di Ustica

Bologna e le stagioni di marzo

Dal 7 al 14 luglio 2017, ai Giardini Lorusso (via dello Scalo, 21 - BO)
Mostra fotografica collettiva a cura di UFO (Unione Fotografi Organizzati) che racconta gli anni dal 1976 al 1982. Ci si potrà immergere nella atmosfera di quella Bologna che vedeva la nascita di Radio Alice, del rock demenziale, della Traumfabrik di Pazienza e Scozzari, dei murales dell'Accademia di Belle Arti, ma anche della strage alla stazione o della presenza di artisti come Patti Smith e Carmelo Bene. Foto di: Enrico Scuro, Ernesto Fabbiani, Stefano Aspiranti, Archivio Camera Chiara, Piero Casadei, Paolo Ferrari, Umberto Gaggioli, Luciano Nadalini. 
Orari
18 - 21
Biglietti
Ingresso gratuito

Astrid Kirchherr with the Beatles

Dal 07 luglio al 9 ottobre 2017, a Palazzo Fava (via Manzoni, 2 - BO)
Una retrospettiva che ripercorre la storia dei cosiddetti “Hamburg Days”, gli anni formativi dei Beatles nell’Amburgo del dopo guerra e tappa fondamentale della cultura pop, attraverso gli scatti della fotografa Astrid Kirchherr, che non solo immortalò il gruppo quando ancora si stava formando, ma ne influenzò profondamente lo stile trasformandolo in quello che tutti oggi conosciamo. La fotografa introdusse il gruppo all’arte e alla letteratura esistenzialista, portando in loro un drastico cambiamento nello stile: le giacche di pelle, gli stivali alla texana e i capelli con la banana lasciarono presto posto a completi, camice e al più minimale taglio a caschetto che anche la fotografa sfoggiava e che sarebbe diventato presto uno dei simboli della band.
Orari
Martedì, mercoledì, venerdì, sabato, domenica | 11-19
Giovedì | 11-22
Biglietti
Intero: 12 €
Ridotto: 9 €