Bologna, i suoi musei, la ripartenza

I musei di Bologna verso la graduale riapertura da lunedì 18 maggio 2020. Le visite del pubblico saranno gestite attraverso nuove misure organizzative di sicurezza in linea con gli indirizzi governativi per la gestione della “Fase 2” dell’emergenza Covid-19 nei luoghi della cultura

Istituzione Bologna Musei 

L’Istituzione Bologna Musei è pronta per la graduale riapertura delle proprie sedi espositive a partire da martedì 19 maggio 2020, con nuove modalità organizzative per consentire al pubblico di svolgere le visite in sicurezza e garantire la tutela del personale coinvolto in mansioni di front-office. La nuova articolazione prevede complessivamente oltre 200 ore di apertura settimanale, secondo un modello di differenziazione a scacchiera” tra i diversi musei, per evitare assembramenti e garantire una frequente sanificazione degli spazi:

MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna e Museo Morandi (apertura dal 19 maggio) lunedì chiuso martedì, mercoledì, giovedì, venerdì h 14.00–18.30 sabato, domenica h 11.00–18.30 

Museo internazionale e biblioteca della musica (apertura dal 19 maggio) lunedì chiuso martedì, mercoledì, giovedì, venerdì h 10.00-13.00 | 15.30-18.30 sabato, domenica h 10.00-18.30

Museo Civico Archeologico (apertura dal 20 maggio) lunedì, mercoledì h 10.00-14.00 martedì chiuso giovedì h 15.00-19.00 venerdì h 18.00-22.00 sabato h 14.00-20.00 domenica h 10.00-16.00

Museo del Patrimonio Industriale (apertura dal 20 maggio) lunedì, martedì chiuso mercoledì, giovedì, venerdì h 10.00-13.00 sabato, domenica h 10.00-14.00

Museo Civico Medievale (apertura dal 21 maggio) lunedì, mercoledì, venerdì chiuso martedì, giovedì, sabato, domenica h 10.00-18.30

Museo Davia Bargellini (apertura dal 22 maggio) lunedì, mercoledì, giovedì chiuso martedì, venerdì h 9.00-14.00 sabato, domenica h 10.00-18.30

Museo civico del Risorgimento (apertura dal 22 maggio) lunedì, martedì, mercoledì, giovedì chiuso venerdì, sabato, domenica h 10.00-14.00
 
Museo per la Memoria di Ustica (apertura dal 23 maggio) lunedì, martedì, mercoledì, giovedì, venerdì chiuso sabato, domenica h 10.00-18.30

Casa Morandi (apertura dal 23 maggio) lunedì, martedì, mercoledì, giovedì, venerdì, domenica chiuso sabato h 15.30-18.30
 

Le mostre dell'Istituzione Bologna Musei

Noi siamo la Minganti. Bologna e il lavoro industriale tra fotografia e memoria (1919-2019). Museo del Patrimonio Industriale, fino al 15 novembre 2020

Imago splendida. Capolavori di scultura lignea dal Romanico al Duecento a cura di Massimo Medica e Luca Mor Museo Civico Medievale, fino al 6 settembre 2020

Il Camino dei Fenicotteri. I disegni dei Casanova dall'Æmilia Ars alla Rocchetta Mattei a cura di Paolo Cova, Ilaria Negretti, Mark Gregory D’Apuzzo Museo Davia Bargellini, fino al 6 settembre 2020

Ebrei in camicia rossa. Mondo ebraico e tradizione garibaldina fra Risorgimento e Resistenza. Museo civico del Risorgimento, fino al 14 luglio 2020

A breve si auspica di poter ufficializzare anche la notizia della riapertura, con proroga fino a dicembre 2020, dell’imponente progetto espositivo Etruschi. Viaggio nelle terre dei Rasna, promosso e progettato dal Museo Civico Archeologico, in collaborazione con la Cattedra di Etruscologia e Archeologia Italica di Alma Mater Studiorum - Università di Bologna, e realizzato da Electa, per il cui allestimento sono stati riuniti oltre 1400 oggetti provenienti da 60 musei ed enti italiani e internazionali.

Pinacoteca Nazionale di Bologna

A partire da domenica 24 maggio 2020 riaprono al pubblico le sale espositive della Pinacoteca Nazionale di Bologna, dove sono allestite le mostre rientranti nel progetto “Un dialogo tra le arti a Bologna nel segno di Raffaello” promosse dal “Comitato Nazionale per la celebrazione dei 500 anni della morte di Raffaello”.

Orari e giorni di apertura:

mercoledì dalle ore 10 alle 19

domenica dalle ore 10 alle 19

L'accesso sarà contingentato.

mtn | museo temporaneo navile

Museo temporaneo navile | mtn di Bologna confermando il suo stretto legame con la comunità, ha deciso di non interrompere la sua attività espositiva, tenendo comunque presente i problemi in corso, inaugurando un nuovo format di mostre che avranno come sede le vetrate monumentali del museo. Questo favorirà la fruizione delle mostre dall’esterno in assoluta sicurezza e distanziamento sanitario. Scopri di più sulla riapertura dal 5 giugno 2020!
 

La Riscoperta di un Capolavoro | Palazzo Fava

È obbligatorio prenotare la propria visita in mostra. Scopri le modalità alla pagina dedicata.