ABITARE BOLOGNA - Capitolo 3: Charlotte

https://youtu.be/2AAvU9N1fIw

 

Mi chiamo Charlotte sono della Germania sono una studentessa tedesca e studio le scienze storiche a Bologna da febbraio fino a gennaio.

Studi e basta?

Sono una studentessa.

Quali sono state le tue difficoltà nella ricerca della casa?

Quando sono stata in Germania dovevo fare molte cose per l’università quindi non ho avuto molto tempo per trovare casa, sono arrivata il 5 febbraio senza aver trovato nulla. Per la ricerca ho tentato di tutto per Facebook, nei gruppi, ho preso molti appuntamenti. Ma non è successo niente. Dovevo vivere in un ostello, in una stanza di 6/8 persone per un mese e alla fine ho trovato una casa con un agenzia.

Quando andavi a vedere le case c’era sempre molta gente con te a vedere?

Ah no no ero sempre da sola a visitare.

Pensi che sia difficile trovare casa anche perché c’è tanta gente che le cerca?

Si, si, Bologna è una città di studenti quindi è molto difficile, immaginavo che potesse essere difficile anche perché ho vissuto a Berlino e la situazione è simile, ma non pensavo così difficile.

Quindi secondo te è più arduo trovare casa a Bologna più che Berlino?

Si, anche se Berlino è molto più grande

Pensi che il fatto che tu sia straniera abbia aumentato la difficoltà della ricerca?

Si, si certo per gli studenti stranieri è più difficile. Perché sono arrivata non parlavo italiano molto bene, solo quello di base, quindi il rapportarsi con la lingua ha avuto il suo impatto.

Per quanto riguarda i prezzi?

Li ho trovati molto alti.

Cosa consiglieresti ad uno studente che cerca casa a Bologna?

Vorrei raccomandare agli studenti che vengono a Bologna, che non credo ha senso cercare casa quando sei a Bologna. Devi essere qua per vedere le situazione e le persone. Ma se uno è interessato ad una casa di una agenzia è più facile la ricerca ma ovviamente i prezzi diventano più cari. Si deve avere molta pazienza.

Mentre la cercavi come ti sentivi?

Devo dire che è stata un esperienza speciale, non l’ho vissuto in un bel modo ed è stato stressante.

Ti ha aiutato conoscere persone a Bologna, anche per cercare casa?

Si, si anche nello ostello molte persone mi hanno aiutato a cercare, infatti ora sto rimettendo a ricercare di nuovo perché il mio contratto sta finendo, adesso è un po’ più facile più di prima perché parlo meglio italiano e posso comunicare meglio con le persone anche i miei amici conosciuti qua mi stanno dando un grosso aiuto.

Esperienze nella ricerca?

Non c’erano situazioni strane. In qualche momento mi sono detta “che ci sto facendo qua?” anche solo per tutto lo stress a cui stavo andando incontro. Ma in genere non è un modo diverso di cercare casa in Germania, stressante allo stesso modo.

Perché hai accettato di venirci a raccontare la tua esperienza ?

Perché non capisco come mai in tutte le città grandi in Europa e non solo è molto difficile trovare casa, in Germania è un problema sia per gli studenti ma anche per i lavoratori. Vorrei raccontare la mia esperienza perché non mi sembra giusta questa estenuante ricerca, la politica e il comune non fanno nulla.

Secondo te quale può essere il problema?

Le persone ben agiate possono permettersi di vivere in città. In Germania c’è un livello molto alto di addensazione urbana, vengono molte persone da fuori e le case nelle città non sono per loro che voglio vivere nella città ma per le persone ricche che ce se lo possono permettere.

Alla fine della ricerca che soluzione che hai trovato?

Ho trovato una casa nel centro storico tramite un’agenzia, la casa è molto grande, siamo in nove, ci sono cinque singole e due doppie, ma anche con tre bagni, una cucina grande e infine una sala. Quasi tutti nell’appartamento siamo studenti stranieri, ci sono solo due studenti italiani. La mia stanza ha 14mq2 e costa 600€ al mese con una caparra di tre mesi quindi 1.800€.

Le doppie quanto costano?

Le stanze doppie costano 800€ in totale, quindi 440€ a testa.

Essere uno studente erasmus crea problemi durante la ricerca di casa?

L’agenzia con la quale ho trovato casa, offre delle soluzioni (convenienti per loro) di contratti annuali da agosto a agosto, così a settembre possono contare sugli studenti nuovi. Un’altra difficoltà per gli erasmus è il fatto che la maggior parte dei contratti sono obbligatori per 4 anni, mentre un erasmus sta 6 mesi massimo un anno. Capisco anche i proprietari vogliono gente stabile, ma per una città come Bologna che ha tanti studenti la situazione si complica.

Quanto influisce la spesa della casa con le spese mensili?

Io ho vinto una borsa di studio, per studiare a Bologna, la borsa è di 700€ ma già ne pago 600€ solo per l’affitto quindi me ne restano 100€ al mese, quindi mi tocca avere supporto dai i miei genitori. E anche per quando ripartirò per la Germania durante l’estate, devo mettermi a lavorare.

Ma c’è qualche possibilità per un alloggio convenzionato con l’università per chi fa questi scambi?

In realtà no, l’unico aiuto è solo di organizzazione, non per trovare casa.

C’è un accordo tra unibo e la tua università?

Si solo in riferimento all’organizzazione dell’università.

C’è un’altra ragazza che sta facendo lo stesso programma di studio, lei ha trovato casa nella stessa agenzia prima che arrivasse a Bologna, quindi non è andata in un ostello. Lei paga sempre 600/610 per la singola. Lei in Germania si era già mobilitata ma ha preferito venire a Bologna a vedere, anche per un fatto di fiducia, questo è un altro problema per chi viene dall’estero.